Autore Topic: Importare auto dal Regno Unito (manuale pratico)  (Letto 219 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Sisso88

  • Pirata della Strada
  • **
  • Post: 301
  • Iscritto: Nov 2011
  • Località: Savona
Buonasera a tutti.
Apro un topic per chiedere informazioni su un import dal Regno Unito.
Purtroppo su internet (come sempre) si trovano 100 mila cagate diverse e nulla di certo.
Chiedo quindi se qualcuno del forum per caso lo abbia mai fatto in passato o se esiste un'anima pia che per qualche motivo conosce perfettamente tutte le procedure e operazioni da svolgere.
Magari il topic potrà diventare una guida, vediamo cosa viene fuori...
Grazie a chi vorrà partecipare e dire la sua.
Silvio

La vita è correre. Il resto è soltanto attesa.
(Steve McQuenn)



AdrenalinaX

  • Smanettone
  • ***
  • Post: 360
  • Iscritto: Mar 2015
  • Località: Silvi Marina
  • Se segui gli altri non arriverai mai primo!!!
Risposta #1 il: Lun 13 Apr, 2020, 08:29:40
Conosco uno che di lavoro importa le auto, se vuoi ti mando il numero in privato...fa tutto lui ma si prende la sua bella percentuale



Sisso88

  • Pirata della Strada
  • **
  • Post: 301
  • Iscritto: Nov 2011
  • Località: Savona
Risposta #2 il: Mar 14 Apr, 2020, 15:03:49
Ti ringrazio AdrenalinaX ma vorrei proprio evitare i vari intermediari che lucrano a dismisura su certe operazioni.
Vorrei prima informarmi e valutare la fattibilità della cosa in privato.
Aggiungo che l'auto andrei a prendermela io con un amico, andata in aereo e ritorno con l'auto acquistata.
Nessuno di voi conosce le varie procedure, documenti ca**i e mazzi?
Grazie  :jap:

La vita è correre. Il resto è soltanto attesa.
(Steve McQuenn)



AdrenalinaX

  • Smanettone
  • ***
  • Post: 360
  • Iscritto: Mar 2015
  • Località: Silvi Marina
  • Se segui gli altri non arriverai mai primo!!!
Risposta #3 il: Mar 14 Apr, 2020, 15:25:32
Secondo me devi parlare con la tua assicurazione per essere coperto per il ritorno essendoti intestato l'auto nel paese dove l'hai acquistata, una volta in Italia vai all'Aci e fai le procedure per cambiare le targhe e immatricolarla in Italia.....se invece te la fai "spedire" ti basta la documentazione, fatta nel paese dove la prendi, di espatrio e quando arriva in italia fai l'immatricolazione.

Sono solo mie teorie, io ho venduto un auto che hanno portato in Romania, qui in italia ho fatto la radiazione per espatrio e se la sono caricati in bisarca.

Sappi che se l'auto risulta nuova ti ci fanno pagare l'IVA in Italia



Sisso88

  • Pirata della Strada
  • **
  • Post: 301
  • Iscritto: Nov 2011
  • Località: Savona
Risposta #4 il: Mar 14 Apr, 2020, 19:47:50
No l'assicurazione non serve.
Devo comprare una targa tedesca valevole per 3 giorni così da poterla utilizzare al ritorno, con tutte le coperture comprese.
Poi scaduti i giorni la targa perde di validità.
L'auto inoltre sarebbe usata quindi non pagherei Iva.

Cercando su internet ho trovato una guida, non so quanto attendibile, che vi riporto:

- Assicurarsi che l'auto possegga il MOT certificate, farsi dare libretto originale (che andrà tradotto poi in Italia e vidimato da un tribunale per il costo di 50 euro circa), l'assicurazione inglese che servirà fino a nuova targa italiana, un documento di compravendita anche scritto a mano.
- Portare quest'ultimo da un notaio per farsi redigere un'istanza dove si dichiara che si è il nuovo proprietario del mezzo a tutti gli effetti (costo 50€ circa ma conoscendo i prezzi dei notai mi pare impossibile) e richiedere che venga recapitato il certificato di conformità dell'auto da Regno Unito.
- Andare in motorizzazione e richiedere i 3 bollettini per un totale di 100€ circa. Una volta che vengono pagati si può prenotare il collaudo.
- A questo punto con tutti i documenti, libretto originale, libretto tradotto e vidimato, scheda tecnica veicolo e targa italiana che verrà consegnata dopo il collaudo, ci si può recare al PRA per effettuare l'iscrizione del veicolo, qui servirà la famosa istanza creata dal notaio.

FINE  :stica:

W l'Italia e la sua bellissima burocrazia!!!  :bana:

La vita è correre. Il resto è soltanto attesa.
(Steve McQuenn)



Sharkdev

  • Vecchia Volpe
  • ******
  • Post: 1832
  • Iscritto: Ott 2005
  • Località: Regensburg
Risposta #5 il: Ven 17 Apr, 2020, 13:15:54
Non so se posso essere d'aiuto. Io ho importato un po' di auto da Italia a Germania, mai il contrario però, e so benissimo come funzionano le targhe da 3 o 5 giorni e ti consiglio fare queste ultime, la differenza di prezzo è appena 6/7 euro ma quei due giorni in più tornano molto utili, anche perché la motorizzazione tedesca non consegna targhe non ancora valide, per cui, se devi fartele mandare in Italia, anche usando la spedizione più veloce possibile, un giorno lo perdi per la spedizione. Poi c'è il volo aereo, ammesso di partire subito dopo la consegna delle targhe temporanee, arriveresti in Inghilterra in serata ed il secondo giorno di validità è andato.

CELICA ZZT230 TURBO


Sisso88

  • Pirata della Strada
  • **
  • Post: 301
  • Iscritto: Nov 2011
  • Località: Savona
Risposta #6 il: Dom 19 Apr, 2020, 15:02:10
Ti ringrazio moltissimo per le preziosi informazioni, Sharkdev.
Non ero assolutamente a conoscenza dell'esistenza delle targhe da 5 giorni.
Come dici giustamente tu conviene assolutamente quest'ultima, con quella da 3 giorni rischierei di sforare.
Oltretutto se costa solo 6/7 euro in più...  :quoto:

La vita è correre. Il resto è soltanto attesa.
(Steve McQuenn)



 

SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal