Autore Topic: Consigli manutenzione motore vvti 270.000 km  (Letto 1550 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Sisso88

  • Pirata della Strada
  • **
  • Post: 306
  • Iscritto: Nov 2011
  • Località: Savona
Risposta #15 il: Mar 14 Apr, 2020, 14:55:31
Posso confermare che la mia Cely, con quasi 190.000 km, non consuma olio! Quando devo fare il cambio dell'olio il livello è ancora poco sotto il massimo. La Celica non è un'Alfa Romeo vecchio modello, che era normale un consumo di 1 litro per 1000 km.
Ciao a tutti e Buona Pasqua

Ma infatti la Celica NON mangia olio e NON deve farlo.
Se lo fa è perché rientra in quelle difettose o è stata maltrattata o vengono utilizzati prodotti INADATTI (ripeto l'aggettivo da me utilizzata).
E non facciamo come quelle persone che hanno certe auto che vanno a miscela e dicono "ma no ma no, è normale, anzi, deve farlo". Evitiamo di renderci ridicoli.

Anche la mia fino a 220.000-230.000 non consumava, poi il consumo è aumentato.
Una volta facevo tanti km, in media 25-28.000 /anno e usavo solo il Motul Chrono 300V. Con un chilometraggio del genere bisogna fare 2-3 tagliandi all'anno e la spesa non è indifferente. Ho provato quel olio perché non riuscivo trovare il Chrono 300V ad un prezzo decente, inoltre avevo una guida tranquilla e percorrevo tanta autostrada, così sono andato sul sito della Motul e ho guardato cosa consigliavano per il 1.8 vvti, e saltò fuori quel olio.
Infatti dopo sono passato proprio al Bardahl XTC60 (se ricordo bene la sigla). Consumo "regolare" per un auto maggiorenne con oltre 270.000 km alle spalle
https://www.celicateamitalia.com/index.php?topic=8301.msg396786#msg396786

Radu con un chilometraggio come il tuo penso si possa ritenere accettabile un minimo consumo d'olio.
Certo che se la gente spara 1 litro ogni 5/6000 km la cosa diventa un pò eccessiva.
Ho fatto l'esempio del Chrono 300 perché si parlava di Motul, ovvio che si tratta di un lubrificante indicato per un utilizzo molto sportivo e gravoso, ovviamente col suo costo. Vedendo anche i chilometri che facevi non stento a crederti quanto spendessi all'anno di tagliandi. Oltretutto facendo solo autostrada e guida pressoché tranquilla era praticamente inutile e sprecato.
Va detta però anche un'altra cosa, il Motul Chrono si legge ovunque in giro che vada cambiato spessissimo, max tot chilometri poiché perde le sue caratteristiche di lubrificazione ed è vero, però questo se si considera un utilizzo dell'auto molto spinto e portato al limite, proprio per ciò che è stato creato quell'olio e si presume la gente lo utilizzi in determinati contesti.
State certi che se mettete il Motul Chrono 300, fate 10.000 km e lo cambiate dopo un anno utilizzandolo solo per uso tranquillo, questo sarà ancora in ottime condizioni e sicuramente messo meglio di un qualsiasi altro lubrificante. Anche perché considerate che un qualsiasi 5w40 dopo tot mesi e km di utilizzo avrà le caratteristiche di un 5w30, quindi olio migliore di partenza equivale ad una durata maggiore. Il punto è: ha senso utilizzare un lubrificante pensato per la pista e quindi anche molto costoso per girare in città? Non credo.

Io personalmente ho fatto i primi 2 tagliandi in Toyota col 5w30 di casa, poi mi sono rotto di essere derubato ogni volta e ho iniziato a utilizzare su consiglio di un amico il Bardhal Technos C60 5w40.
Ho visto personalmente il mio motore aperto e quello del Ts di un amico ed era perfetto con questo olio, lo stesso capofficina Toyota mi disse di continuare così viste le condizioni in cui si presentava il motore.
Poi ho provato per un anno il Bardhal XTC C60 5w40 meglio indicato per i motori "anziani", sempre grande qualità ad un ottimo prezzo.
Ora da 2 anni a questa parte sto utilizzando il Pakelo Krypton Xt 5w40. Qui siamo su un altro livello ancora, se già il Bardhal è un grande olio questo è eccezionale.
Se vuoi provarlo Radu per vedere se ti i migliora il consumo provalo, considera che stai già utilizzando un eccellente lubrificante. Nel caso volessi continuare con Bardhal prediligi XTC piuttosto che il Technos, il primo è più indicato per motori datati mentre il secondo per i più moderni.

Ecco qualche giudizio sul motul 8100 x-cess 5w-40

Kitt se leggi il mio post non ho detto che siano olii di merda, semplicemente li trovo inadatti sulla Celica.
Se leggi le recensioni sono auto che non hanno niente a che vedere con la nostra, tant'è vero che ti ho detto il mio meccanico lo utilizza per le auto su cui fa i tagliandi, si può dire che quello sia il classico prodotto generico che vada bene per tutto ma non lo si può assolutamente definire un prodotto eccellente, questo no.

Sarò sincero se è un olio scadente lo cambierei....ma vista la bassa percorrenza  appena 800 km percorsi ....vediamo ... è un olio stradale non vado in pista e faccio in uso moderato dell' auto 5.000 km all' anno ( seconda auto ) soprattutto ora con la quarantena visto che sono blindato a casa causa 👑....
Personalmente sulla mia celica ho sperimentato tanti olii motore e tanti additivi  antiattriti olio ...tra l altro la mia rientra tra i motori richiamati x il problema alle fasce elastiche ( mai fatto) quasi 251 .000 km 155 CV ,130,5 alla ruota e 18.1kgm di coppia con soft tuning ....gradazioni provate 0-40 ,5-30,5-40 ,5-50 e 10-40 ....x esperienza 5-40 come gradazione è quella che mi dà più garanzie come consumi /prestazioni ....mentre 5-30 troppo leggero , volatile e vorace di benzina  ...forse avete troppi pregiudizi poi ogni motore risponde diversamente l'uno dall' altro dipende com'è stato utilizzato e tagliandato ...


A maggior ragione se hai un modello che rientra fra quelle richiamate, non vedo perché non dovresti utilizzare un prodotto che palesemente risulta migliore di quello che utilizzi.
Tutti mi pare ti stiano dicendo la medesima cosa, quel lubrificante si presenta molto volatile sulle nostre auto soprattutto se la si scanna un pò. Oltretutto tu l'hai pure preparata e hai ottenuto un bel risultato, perché non provare qualcosa di meglio?
La bassa percorrenza annuale non la trovo una giustificazione adeguata per non utilizzare un prodotto migliore, oltretutto ad un prezzo assolutamente competitivo.
Poi per carità, fai come credi. I miei volevano solo essere consigli, così come tu anni fa mi consigliasti le Dunlop Sport Max Rt che ho utilizzato per 2 treni e ancora ti ringrazio.

Io posso dire questo, sono arrivato quasi a 125.000 km, l'auto ne aveva 7000 quando la comprai. L'ho utilizzata sempre senza risparmiarle nulla, se devo tirarle il collo glielo tiro, ma sempre scaldata e trattata coi guanti.
Ho fatto una decina di pistate e le uniche volte dove ho visto scendere di un goccio il livello è stato proprio in quelle occasioni. Tagliandi sempre regolari fatti annualmente o al raggiungimento dei 10.000 km, spesso anche meno.
Quindi direi che un minimo di giudizio e consiglio posso darlo...
« Ultima modifica: Mar 14 Apr, 2020, 15:00:07 da Sisso88 »

La vita è correre. Il resto è soltanto attesa.
(Steve McQuenn)



Kitt

  • Gentleman Driver
  • *****
  • Post: 1376
  • Iscritto: Dic 2002
  • Località: Udine
Risposta #16 il: Mar 14 Apr, 2020, 17:52:51
concordo in generale il discorso....abbiamo visto o sentito come castrol ha dovuto rivedere molti anni fa la gamma dei suoi lubrificanti per rispettare le specifiche delle case automobilistiche tedesche....molti motori si sono rotti causa olio motore inadeguato....quindi maggior ragione quando si sceglie un lubrificante occorre leggere la scheda tecnica.I semisintetici e multigradi stanno sparendo e addirittura sui motori di ultima generazione  si utilizzano gradazioni basse 0w-20  ( anche toyota gt 86)in giù per rispettare  le nuove normative euro 6 b-d.Tornando ai motori con tanti chilometri(come i nostri) ci sono dei parametri da guardare in scheda tecnica dei sintetici ovvero la viscosità a 100 C ,la viscosità a 150 C (deve essere superiore a 3,5 cpsa)e l indice di viscosità. Certamente bardhal è stato capostipite con il brevetto fullerene c60 come personalmente mi ero trovato benissimo con shell helix ultra 5w-40. Pakelo top sono convinto dei giudizi estremamente favorevoli da usare sopratutto sui ts ma sui nostri vvti (sono dei muli )ci sono alternative meno costose ma sempre valide .
« Ultima modifica: Mar 14 Apr, 2020, 18:35:57 da Kitt »



Sisso88

  • Pirata della Strada
  • **
  • Post: 306
  • Iscritto: Nov 2011
  • Località: Savona
Risposta #17 il: Mar 14 Apr, 2020, 19:26:49
Visto che parliamo di prezzi, riporto al litro il costo di tutti e il costo per 4 litri che bastano e avanzano su un VVTi.

Costo per 4 litri comprensivi di spedizione, in ordine decrescente:

- Motul Gear 300v power 5w40      70€ (17,50 al litro)
- Bardhal Xtc C60 5w40                  56€ (14 al litro)
- Pakelo Krypton Xt la 5w40           54,6€ (13,65 al litro)
- Bardhal C60 Technos 5w40         51€ (12,75 al litro)
- Motul 8100 X-Clean 5w40            36,4€ (9,1 al litro)
- Motul 8100 X-Cess 5w40             33,4€ (8,35 al litro)

Fate vobis  :cia:

La vita è correre. Il resto è soltanto attesa.
(Steve McQuenn)



marco toselli

  • Vero manico
  • ****
  • Post: 529
  • Iscritto: Gen 2015
  • Località: FERRARA
Risposta #18 il: Dom 31 Mag, 2020, 01:30:45
Vengo anche io da 3 anni di pakelo xt la 5w40 e pensavo di aver trovato il top per la mia macchina, però ultimamente nelle cambiate quasi a limitatore sentivo un ronzio strano nell'attimo in cui effettuavo la cambiata (cosa che avevo gia avvertito con il mobil 1 0w 30 e infatti il mobil non mi era piaciuto,troppo liquido).. il pakelo aveva 6000 km ma era già un anno e mezzo che era dentro. Anche la mia essendo un 2005 non mangia olio ma normalmente quando lo tolgo è ancora  di colore marroncino .
Questa volta invece è uscito abbastanza nero e mi sono stupito. C'è chi dice che se un olio diventa nero non vuol dire sia scarso ma che ha degli additivi detergenti che puliscono meglio il motore. Tuttavia confrontando le caratteristiche ho notato che il pakelo ha un tbn molto basso, 7,3 .Il tbn è il sistema per misurare la capacità che un lubrificante ha nel neutralizzare gli acidi che si formano durante il processo di combustione e più è basso e più si deteriora prima.
Uno tra i più alti è è il bardhal  con 11,2appena più basso x cess con 10,1il Motul 300 ha 8,2 il che ci conferma che va sostituito di frequente.
Un'altro dato molto interessante è HTHS A 150 GRADIil dato piu' importante: indica la resistenza del film di olio sulle superfici.Si richiede almeno 3.5 ma attenzione: tale dato tende ad abbassarsi con l'usura dell'olio e con l'aggiunta di additivi.Sotto il 3,5 risparmio carburante del 0,3% Troppo alto è vero più protezione ma anche più attrito,il motul 300 presenta un 4,1 protettivo si ma forse un po' alto, x clean 3,5 pakelo 3,6 xcess 3,7.
Sempre spulciando sembra che pakelo sia un semisintetico mentre x cess lo danno in più siti come sintetico puro.
Per farla breve con 30 € ho preso 5 litri di x cess su endado.com perché per me se la giocava con tutti quanti.
Provato il motore gira ottimamente come sempre del resto Pero' nelle cambiate tirate non si avvertono più ronzii strani.
A breve parto per la Spagna per cui avrò modo di provarlo sulla durata e verificarne anche la volatilità. Non disdegnero' qualche pistata in quanto mi stabilisco vicino al circuito Ricardo Tormo di VALENCIA dove  ogni anno a novembre si corre l'ultima gara di moto gp.
Sperando che tutto giri per il meglio continuerò a seguirvi dalla Spagna e ringrazio tutti voi per consigli e idee che mi hanno permesso di migliorare così tanto la mia celica.:)



 

SimplePortal 2.3.7 © 2008-2022, SimplePortal